Flash ultime 24 ore:
 
 
08 maggio 2018 

H2020: progetto AM4INFRA presentato al TRA2018

Anas è consapevole che partecipare a questo progetto le consentirà di avere uno scambio significativo di competenze ed esperienze con partner europei di valore sul tema dell'Asset Management

Lo scorso 18 aprile, nell’ambito del Transport Research Arena (TRA 2018) tenutosi a Vienna sotto l’egida del Ministero austriaco per i Trasporti, l’Innovazione e la Tecnologia, si è svolta la Conferenza Finale del Progetto europeo AM4INFRA – acronimo di "Common Framework for a European Life Cycle based A sset M anagement Approach for Transport Infra structure Networks" - cui Anas partecipa in partenariato con Rijkswaterstaat (Amministrazione stradale e delle vie navigabili interne dei Paesi Bassi con il ruolo di Project Leader), Highways of England (Agenzia stradale inglese), Transport Infrastructures of Ireland (Gestore ferro-stradale irlandese),  ed altri quattro partner con ruoli minori, in materia di Asset Management e Life-Cycle Cost per reti di infrastrutture di trasporto. Il progetto ha un valore di circa 1,5 €/milioni interamente finanziato dal Programma europeo Horizon 2020 per la ricerca e l'innovazione ed ha una durata di due anni, con conclusione prevista ad agosto 2018

Alla Conferenza Finale sono intervenuti esponenti di Agenzie ed Amministrazioni nel campo dei trasporti, studiosi ed operatori del settore. Per Anas erano presenti il Responsabile di Progetto ing. Elisabetta Marcovaldi e il dott. Fabio Pasquali in qualità di referente per i Work Package 1 e 2.

L’evento ha rappresentato una grande opportunità per promuovere sia i contenuti del progetto e gli obiettivi raggiunti nell’ambito della ricerca di un comune approccio alla gestione degli asset delle infrastrutture di trasporto, sia i risultati dei tre Living Lab previsti dal progetto, realizzati a ROMA (lungo l’autostrada A90 GRA), a EINDHOVEN (E34 motorway) e a LONDRA (M4 motorway), che hanno permesso di verificare e validare tale approccio comune sull’asset management.

Il partenariato ha, quindi, colto l’opportunità offerta dalla vetrina del TRA2018 (evento organizzato ogni 2 anni) illustrando alla qualificata platea di addetti ai lavori le caratteristiche del progetto ed i risultati fin qui raggiunti recependo indicazioni ed elementi di ulteriore sviluppo.

In particolare, in relazione ai temi di “Information and Data Management”, di cui ANAS è leader all’interno del progetto, particolare attenzione hanno suscitato nella platea i contenuti relativi alla costruzione di un Asset Data Dictionary multi-asset e multimodale considerati funzionali sia per una standardizzazione  semantica (common language)  nelle pratiche di asset management, sia per una più proficua collaborazione e realizzazione di scambi informativi tra gestori di infrastrutture di trasporto.

E’ stata anche valutata positivamente la possibilità di replicare con successo i risultati ottenuti nell’ambito della rete TEN-T.

Anas ritiene molto qualificante partecipare a tale progetto ed è consapevole che ciò le consentirà di avere uno scambio significativo di competenze ed esperienze con partner europei di valore sul tema dell'Asset Management e di ampliare ulteriormente – anche attraverso il follow-up del progetto già allo studio da parte del partenariato  - il suo know-how in materia di raccolta, elaborazione ed utilizzazione dei dati relativi ai suoi asset.

Arch. Maura Sabato