07 settembre 2018 

Infrastrutture, Commissione europea: investimenti in Campania

Programma Operativo Nazionale approva 1,8 miliardi

Il Programma Operativo Nazionale (PON) Infrastrutture e Reti  2014-2020, approvato dalla Commissione europea per complessivi 1,8 mld, finanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per 1,382 mld e  dal Fondo di rotazione nazionale per 461 mln, interviene nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Gli investimenti serviranno a completare alcune grandi infrastrutture strategiche e per favorire l'intermodalità, i collegamenti e gli allacciamenti ferroviari, le connessioni tra porti,  ferrovie, aeroporti, il potenziamento e l'efficientamento delle dotazioni materiali ed immateriali dei principali scali portuali.

Importanti investimenti anche per gli Its, i Sistemi di Trasporto Intelligenti: abbiamo bisogno di completare rapidamente la realizzazione della catena logistica integrata,  puntare su infrastrutture "intelligenti", lavorare per il superamento dei colli di bottiglia. Il quadro coerente di una programmazione finalmente unitaria ed in linea con gli orientamenti comunitari in materia di Spazio Unico UE dei Trasporti e Politica dei Corridoi e delle Reti Ten, ha rilanciato una virtuosa collaborazione con la Commissione Europea.