Flash ultime 24 ore:
 
 
06 luglio 2017 

Anas si aggiudica finanziamenti europei per GRA e Smart Road A19

Ennesimo successo dell'azienda nell’ambito dei programmi TEN-T/CEF, HORIZON 2020, LIFE, FP7

Anas si è aggiudicata due finanziamenti europei da parte della Commissione Europea nell’ambito del bando "Connecting Europe Facility" per le Reti Transeuropee di Trasporto. I progetti, selezionati tra 331 proposte presentate, riguardano il Grande Raccordo Anulare di Roma e la Smart Road lungo la A19. Un risultato importante considerato che solo 13 iniziative italiane sono state giudicate meritevoli di finanziamento da parte della CE.

Per il GRA si tratta del progetto “ Nodo urbano core di Roma – Miglioramento dei servizi di trasporto pubblico e rimozione dei colli di bottiglia lungo la A90 - Grande Raccordo Anulare di Roma ”, presentato in partenariato con l’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità s.r.l.. La proposta è stata valutata positivamente per la rilevanza del tema proposto, la maturità delle iniziative descritte, la qualità progettuale ed il positivo impatto del sostegno europeo in termini di redditività dell’investimento.

L’azione, che durerà 30 mesi, riguarda uno studio relativo ad un pacchetto di interventi in grado di migliorare l’accesso all’area urbana di Roma ed agli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, lungo il quadrante sud-est / sud-ovest del Grande Raccordo Anulare, favorendone l’intermodalità e riducendone la congestione stradale, sia sul GRA sia sulle strade di penetrazione interna.

Al progetto per la “Smart Road A19” Anas invece partecipa in qualità di componente del partenariato internazionale “Ursa Major Neo”. Proposta ritenuta meritevole per un’eccellente rilevanza e maturità dell’azione che coinvolge molti Stati Membri ed include sia sezioni cross-border che colli di bottiglia, la bontà della qualità progettuale e la presenza di un team di progetto con elevate potenzialità per performance di alto livello.

L’implementazione della tecnologia “Smart Road” lungo la Autostrada A19 Palermo – Catania punta a migliorare il traffico delle merci lungo la rete stradale TEN-T ed in particolare nell’ambito dei Corridoi Reno Alpino e Scandinavo Mediterraneo, proprio dove si colloca la A19.

Si tratta dell’ennesimo successo ottenuto da Anas nell’ambito dei finanziamenti europei dei programmi TEN-T/CEF, HORIZON 2020, LIFE, FP7 della Comunità Europea e del Programma pluriennale per la Ricerca della Conferenza Europea dei Direttori delle Strada (CEDR).

Maura Sabato