03 ottobre 2017 

In Italia le vendite di moto sono stabili

Ma dall’inizio dell’anno il mercato è cresciuto del +6,1%. A spingere verso l’altro il miglioramento del clima di fiducia

Il mercato delle moto in Italia è stabile. Questa, almeno, è la indicazione che arriva dalla analisi dell’andamento delle venite condotta da Confindustria Ancma, l'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori. Detto in numeri, a settembre sono stati venduti 16.371 veicoli a due ruote, in linea con lo stesso periodo dello scorso anno (-0,5%). Nelle immatricolazioni dei veicoli superiori a 50cc, il mercato ha fatto vedere un incremento a due cifre delle moto, mentre sono arretrati gli scooter. Leggero decremento anche per i “cinquantini”.

In questo modo, se si guarda da gennaio a settembre, il mercato 2017 ha totalizzato 196.072 veicoli, il +6,1% rispetto al 2016.

Valutazione positiva da parte degli operatori. “Il mercato a settembre si ferma, ma il dato progressivo conferma la ripresa in atto dal 2014, anche se i volumi degli anni pre-crisi sono ancora lontani", ha commentato il Presidente di Confindustria Ancma, Corrado Capelli che ha proseguito spiegando: . "Finalmente lo scenario economico mostra buone prospettive le previsioni sono state riviste al rialzo e la fiducia di imprese e consumatori torna ad avere indici più che positivi. Solo l'incertezza politica rimane un fattore preoccupante”.

Andrea Zaghi