Flash ultime 24 ore:
 
 
05 dicembre 2018 

Cdp: 25 mld in 3 anni a supporto enti locali per infrastrutture e servizi

Il gruppo Cdp ha varato il nuovo piano industriale 2019-2021 mettendo in campo "200 miliardi in tre anni a supporto di imprese, infrastrutture e territorio"

Il piano industriale di Cassa depositi e prestiti, presentato oggi, mobiliterà nel triennio 2019-2021 25 miliardi di euro per supportare il territorio e gli Enti Locali nella realizzazione delle infrastrutture e nel miglioramento dei servizi di  pubblica utilità, rafforzando la partnership con la Pa e il presidio  territoriale.

Con l'obiettivo di accelerare lo sviluppo delle  infrastrutture, annuncia Cassa depositi e prestiti nel piano industriale, sarà costituita un'unità dedicata dal nome 'Cdp  Infrastrutture', che affiancherà gli Enti locali nella progettazione,  nello sviluppo e nel finanziamento delle opere.

Cdp, si legge nel  piano, "affiancherà al tradizionale ruolo di finanziatore anche quello di promotore di nuove opere strategiche, coinvolgendo soggetti industriali in operazioni di partenariato pubblico-privato. Saranno  ampliati gli ambiti di intervento, con una focalizzazione su mobilità e trasporti, energia e reti, sociale e ambiente".      

E' previsto, inoltre, il rafforzamento della collaborazione con la Pa per rilanciare investimenti e innovazione, anche attraverso rinegoziazioni e anticipazioni per facilitare l'accesso a fondi  nazionali e europei e il pagamento dei debiti verso le imprese;  l'incremento di interventi diretti sul territorio, con l'avvio di  Piani Città per la riqualificazione di aree urbane, e di iniziative a supporto del turismo (fondo per la riqualificazione di strutture  turistiche, in particolare al Sud) e di arte e cultura; il sostegno ai servizi di pubblica utilità come salute (innovazione sanitaria e senior housing), casa (social housing) e istruzione (student housing e student loan).