15 febbraio 2019 

FS, Battisti: “Innovazione e tecnologia determinanti per sviluppo sostenibile”

In occasione della presentazione di Treno Verde 2019. Ciafani, presidente nazionale di Legambiente: “occasione unica per costruire l'uscita dalla mobilità inquinante”

"Innovazione e tecnologia sono determinanti per lo sviluppo sostenibile dei territori, anche quelli più periferici”. Lo ha dichiarato Gianfranco Battisti, ad di FS Italiane in occasione della presentazione della nuova edizione del Treno Verde, la campagna organizzata insieme a Legambiente, con il patrocinio del ministero dell'Ambiente facendo riferimento ai temi e alle idee principali dei progetti delle start up presenti a bordo. ''La sostenibilità ambientale, sociale ed economica – ha continuato l’ad di FS - è valore fondamentale per i nostri processi industriali e proietta il Gruppo verso un futuro più green e più attento allo sviluppo sostenibile delle città e delle grandi aree urbane del Paese".

“Insieme al treno, mezzo ecologico per eccellenza, lavoriamo anche per rendere le stazioni veri e propri hub della mobilità integrata dove le persone possono trovare sempre più servizi in grado di soddisfare le loro esigenze quotidiane. È in quest'ottica che, nella costruzione di nuove infrastrutture ferroviarie e nel mantenimento e miglioramento di quelle esistenti, adottiamo tecnologie innovative e all'avanguardia".

Inoltre Battisti ha ricordato il ruolo nevralgico dei green bond “strumenti di finanza sostenibile” con i quali l’azienda acquisterà i nuovi treni regionali Rock e Pop, in circolazione da fine primavera, che hanno un'alta percentuale di riciclo dei materiali, vicina al 100%, e che miglioreranno l'esperienza di viaggio delle persone, portandola al livello dei Frecciarossa.

Anche Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente, è intervenuto in occasione della presentazione della nuova edizione del Treno Verde, sottolineando che l’iniziativa è “un'occasione unica per costruire concretamente l'uscita dalla mobilità inquinante, contrastare i cambiamenti climatici, ridurre l'inquinamento locale e rendere più vivibili le nostre città. Ma servono scelte coraggiose e di sistema che fino ad oggi sono mancate".