12 aprile 2019 

Anas e l'Europa

L’AD Massimo Simonini incontra il Segretario Generale della Conferenza Europea dei Direttori delle Strade (CEDR). Avvio dell'implementazione italiana del Piano d'azione CEDR 2019-2021

Si è svolto ieri a Roma, presso la sede della Direzione Generale Anas, l’incontro del Segretario Generale CEDR, Steve Phillips con l’AD Anas, Massimo Simonini.

Il CEDR - Conferenza Europea dei Direttori delle Strade (www.cedr.eu) è un organismo senza scopo di lucro istituito a Parigi nel 1988, su proposta dell’Italia. Ha sede a Bruxelles e vi partecipano 27 Amministrazioni Stradali in rappresentanza di 26 Paesi europei.

L’incontro – che si è svolto alla presenza dei vertici dell’azienda, dei rappresentanti Anas negli organi statutari CEDR e degli esperti Anas che prendono parte alle attività dei Gruppi di Lavoro dell’Associazione - è stato aperto dal saluto dell’AD Massimo Simonini che ha illustrato ai partecipanti le principali sfide per il futuro, sottolineando l’importanza del confronto con l’Europa, e ha dato l ’avvio dell'implementazione italiana del Piano d'azione CEDR 2019-2021 . A questo riguardo l’AD ha evidenziato il grande interesse per Anas di poter confrontare le prospettive strategiche del nuovo management in tema di Sostenibilità, Sicurezza e Innovazione. Tre capisaldi interconnessi che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità del servizio offerto ai nostri utenti.   Anas partecipa attivamente ai lavori della Conferenza fin dalla sua fondazione e gli ultimi dieci anni hanno visto una forte crescita della partecipazione italiana ed un riconoscimento dell'impegno, dell’affidabilità, autorevolezza e professionalità dei nostri rappresentanti nel Governing Board, nell’Executive Board e nei Gruppi di lavoro.

L’agenda dei lavori è proseguita con l’intervento di Stefano Granati, rappresentante Anas nel Governing Board e Alto Rappresentante CEDR per le Relazioni con la Commissione Europea che ha condiviso con i partecipanti quanto emerso dai suoi incontri regolari a Bruxelles con il Direttore della DG MOVE della Commissione Europea: “l’Europa ha bisogno di Associazioni come il CEDR che promuovono posizioni e contenuti quanto più armonizzati possibile”. Sin dalla sua fondazione, il CEDR è stata la Piattaforma dei Direttori Stradali per la cooperazione, lo scambio di conoscenze e la condivisione delle cosiddette “best practice”. Il CEDR è da sempre un attore chiave nella promozione delle relazioni sia tra i suoi membri sia con gli stakeholder di settore. La sua mission è la 'promozione dell’eccellenza nella gestione delle strade'. Il CEDR, oggi, è un’Associazione che consente di dare risposte migliori alle sfide che affrontiamo tutti i giorni, risposte coordinate, risposte congiunte a problemi che possono essere gestiti meglio insieme che separatamente. E questo incoraggia le Amministrazioni stradali che ne fanno parte a superare i propri confini e ad avere approcci più strategici e innovativi nello sviluppo delle proprie attività.

Il Segretario Generale del CEDR, Mr. Steve Phillips ha illustrato il Programma Annuale CEDR 2019-2021, suddiviso in cinque aree tematiche -  Digitalisation & innovation, Environment and resilience, Safety Operations Mobility & Performance, Resources and Asset Management ed infine Regulations and harmonisation - evidenziando come la partecipazione alle attività del CEDR costituisca un formidabile strumento e opportunità per i Gestori stradali per avere una efficace forum di confronto sui temi della gestione delle infrastrutture. Mr Phillips ha quindi presentato le possibili strategie per il Programma Annuale 2020-2022 , con l’obiettivo di fornire sempre più l’occasione per i membri di intercettare e anticipare le tendenze future per essere preparati alle nuove sfide, rafforzare il ruolo delle Amministrazioni stradali come principali fornitori di mobilità efficiente, facilitare e ottimizzare l'uso efficiente delle risorse, sfruttando al meglio le infrastrutture esistenti ed infine migliorare la sicurezza e la sostenibilità delle strade.

Il rappresentante Anas nell’Executive Board del CEDR, Maura Sabato, ha introdotto le attività Anas all’interno dei Gruppi di Lavoro dell’Associazione, illustrando il contributo che Anas ha fornito in ambito CEDR esportando i suoi punti di forza, nonché le opportunità che nel tempo la partecipazione al CEDR ha offerto. Il CEDR è un network che, oltre a favorire lo scambio di esperienze tra Amministrazioni stradali europee, che rispondono quindi alla stessa normativa comunitaria, e il confronto sulla rispettiva organizzazione, le competenze e il modo di affrontare questioni di interesse comune, consente la partecipazione ad attività e tavoli di livello europeo e alla definizione delle norme europee, la creazione di partenariati e la nascita di progetti finanziati dalla Commissione Europea (Am4Infra, Dynamap, I4Df, Infravation), e permette di soddisfare le esigenze comuni di ricerca attraverso il Piano Pluriennale CEDR della Ricerca, finanziato su base volontaria dalle Amministrazioni Stradali interessate.

Parte centrale dell’incontro è stata la presentazione da parte dei Rappresentanti Anas nei singoli Gruppi di Lavoro CEDR dei risultati raggiunti ad oggi, del lavoro in corso e degli obiettivi futuri, fra i quali in particolare Connected and Automated Driving (Luigi Carrarini), Innovation (Patrizia Bellucci), Performance of Road Network (Sandro La Monica), Traffic and Network Management (Pier Paolo Cartolano), Road Safety (Barbara Bianchini), Harmonisation & Standards (Matteo Muzzi), nonché dei due gruppi di cui Anas ha la leadership, Network Governance (Fabio Pasquali) e EU Legislation (Barbara Rubino). Sono stati inoltre diffusi i contenuti relativi alle attività in materia di Environment, Human Capital Development e Customer expectations and public relations.

A seguire, l’interessante scambio e la raccolta di input da parte del Direttore Risorse Umane e Organizzazione Gaetano Celico, del Direttore Amministrazione, Finanza, Pianificazione e Controllo Antonello De Sanctis, del Direttore ICT Edoardo Eminyan, del Direttore Legale Nicola Rubino, del Responsabile Assetto Infrastrutturale Rete della Direzione Operation e Coordinamento Territoriale Fulvio Maria Soccodato e del Direttore Appalti e Acquisti Paolo Veneri. L’incontro si è concluso con la piena condivisione del valore dell’impegno nella cooperazione a livello Europeo e del ruolo delle strutture Anas nell'implementazione del Piano d'azione CEDR 2019-2021.

 

 

 

Maura Sabato