16 aprile 2019 

26 mln di turisti a Pasqua e ai ponti

Previsti 7,5 milioni di turisti stranieri con un giro d’affari complessivo stimato di 6,3 miliardi di euro. Indagine del CNA Turismo e Commercio

Una indagine condotta da CNA Turismo e Commercio all’interno della sua Confederazione prevede 26 milioni di turisti durante le festività pasquali e nei ponti del 25 aprile e dell’1 maggio. 7 milioni e mezzo di questi saranno stranieri. Un dato record, fondamentale per l’industria turistica e per il suo indotto. Previsto infatti un giro d’affari complessivo di 3,5 miliardi (400 milioni in più a paragone con il 2018). Quando la Pasqua cade nella seconda metà del mese di aprile è più frequente l’aumento del turismo. Il motivo è riscontrabile nella propensione delle persone a sperare in un tempo migliore, che genera un maggiore desiderio di svago.

Previsti in viaggio, nei giorni a cavallo della festività religiosa, circa 14 milioni di turisti su gomma (2 milioni e mezzo arriveranno dall’estero). Chi si metterà in viaggio opterà per mete turistiche o per il ritorno in famiglia. Tra i luoghi più accreditati, quelli in cui si celebrano riti sacri e rappresentazioni popolari a sfondo religioso.

Secondo le previsioni il 32% pernotterà fuori casa per una notte, il 44% per due notti e il 24% per tre notti o più. Nella scelta dell'alloggio, il 38% privilegerà bed&breakfast e agriturismi, il 35% gli alberghi e il 27% case private (anche di famiglia). Nell'organizzazione del viaggio viene preferito il fai-da-te per il 46% dei turisti, seguito dall'utilizzo di piattaforme web e recensioni (26%), dal ricorso alle agenzie di viaggio (18%), dal contatto diretto con le strutture ricettive (10%).

Per la scampagnata del Lunedì di Pasquetta sono invece previsti tre milioni e mezzo di persone che faranno la cosiddetta gita “fuori porta” verso posti che privilegiano un connubio fra natura ed enogastronomia. Nei giorni dal 25 aprile all'1 maggio, molte persone potranno usufruire di una settimana di vacanza senza interruzioni con solo due o tre giorni di ferie. Stessa cosa accaduta anche lo scorso anno, ma le previsioni di spesa in quest’occasione risultano superiori: 14 milioni i turisti, di cui oltre 5 milioni gli stranieri oltrepasseranno quota cinque milioni pari a 2,8 miliardi e una crescita di 300 milioni sul 2018.

 

 

 

E.F.