Flash ultime 24 ore:
 
 
05 dicembre 2018 

Osservatorio OICE: forte calo a novembre del valore delle gare di progettazione

-80,8% su novembre 2017 quando furono emessi 32 maxi gare Anas. Gli undici mesi del 2018 sono a -25,3% sul 2017

Crolla il valore del mercato dei servizi di progettazione in novembre, cali dell’80,8% su novembre 2017 e del 52,9% su ottobre 2018; negli undici mesi del 2018 il calo rispetto agli stessi mesi del 2017 è stato del 25,3%. Il calo è però giustificato perché legato ai 32 maxi accordi quadro Anas di 192 milioni, pubblicati nel mese di novembre 2017, senza i quali gli undici mesi del 2018 sarebbero in campo positivo a +3,3%. In ogni caso il calo nel numero evidenzia la frenata di novembre: i bandi sono stati 202, -29,1% rispetto ad ottobre e -29,9% rispetto a novembre 2017, per un valore di 43,1 milioni di euro, -52,9% su ottobre e -80,8% su novembre 2017. Anche il mercato di tutti i servizi di ingegneria e architettura nel mese di novembre ha un andamento negativo: cala rispetto ad ottobre del 32,6% in numero e del 43,9% in valore. Rispetto al mese di novembre 2017 il calo è del 21,4% in numero e del 65,2% in valore.

I primi undici mesi del 2018 mostrano un leggero calo nel numero delle gare, ma ancora un incremento nel valore: sono stati rilevati 5.317 bandi per un valore di 1.074,3 milioni di euro, -2,7% in numero ma +6,3% in valore rispetto ai primi undici mesi del 2017. I bandi per appalti integrati rilevati nel mese di novembre sono stati 11, con valore complessivo dei lavori di 216,6 milioni di euro e con un importo dei servizi stimato in 4,1 milioni di euro. Degli 11 bandi 6 hanno riguardato i settori ordinari, per 1,4 milioni di euro di servizi, e 5 i settori speciali, per 2,7 milioni di euro. Sempre troppo alti i ribassi medi con cui le gare vengono aggiudicate (si tratta di dati relativi a tutti i servizi di ingegneria e architettura e non soltanto alle progettazioni): a fine novembre il ribasso medio sul prezzo a base d'asta per le gare indette nel 2015 è al 40,1%; le gare pubblicate nel 2016 il ribasso è il 42,9%, quelle pubblicate nel 2017 il ribasso medio è il 40,1%.