29 marzo 2019 

Cagliari punta sempre di più sulla mobilità sostenibile

Bilancio di oltre due anni di attività

Cagliari diventa sempre di più una città nella quale si “respira meglio”. L’amministrazione comunale ha infatti incrementato notevolmente i servizi di car sharing, quelli di autobus e la offerta di piste ciclabili. Dopo due anni e mezzo di amministrazione orientata in questa direzione, il bilancio è stato presentato qualche giorno fa e  indica una situazione in miglioramento.

Fra le operazioni migliori sono stati indicati il progetto Skillellè e il portale della Mobilità Studentesca con il coinvolgimento di 3.983 alunni che frequentano quattro istituti: il liceo scientifico Pacinotti, il tecnico nautico-industriale Buccari-Marconi, il tecnico commerciale Martini e il tecnico economico-tecnologico Primo Levi.

Buoni risultati anche nella promozione della sicurezza stradale con il progetto "Viaggio Sicuro, Viaggio Allacciato" in collaborazione con Federcarrozzieri. Tra le iniziative rivolte alle nuove generazioni, spiccano i laboratori di bici a spinta nella scuola dell'infanzia: il progetto nasce dal dialogo tra l'Ufficio Mobilità della Città Metropolitana, l'Associazione Amici della Bicicletta e la scuola dell'infanzia Chatterbox. Il Parco di Monte Claro è diventato anche una sorta di quartier generale dei test sulla mobilità sostenibile.

Con una nuova pista ciclabile che punta a collegare l'area della Cittadella sanitaria e alcuni poli scolastici. In arrivo anche 47 pensiline intelligenti e accessibili, progettate e ottimizzate per essere integrate col paesaggio, ma anche interattive con tecnologie smart: wifi, interattività, geolocalizzatori, infografiche e schermi touch per ottenere informazioni in tempo reale.

Andrea Zaghi