28 marzo 2019 

Sull’Autobrennero presto le tecnologie 5G

Al via un progetto per la digitalizzazione del percorso fra Bologna e Monaco

Si chiama “5G-Carmen” ed è un progetto della Fondazione Bruno Kessler (Fbk) di Trento che ha l’obiettivo di creare un “corridoio digitale” fra Monaco e Bologna lungo 600 chilometri.

Il traguardo che si vuole raggiungere è quello di sviluppare una infrastruttura viaria con una forte mobilità connessa e automatizzata. Una sorta di caso studio per le strade europee. “5G-Carmen” userà a questo scopo tutte le nuove tecnologie che permetteranno di avere auto connesse tra loro e alle strutture di terra per una migliore gestione del traffico veicolare. Alla base dell’esperimento è la tecnologia 5G che consente di evolvere l'attuale rete radiomobile 4G per ottenere una migliore risposta alle esigenze di servizi in termini di velocità di dati scambiati e tempi di reazione dell'infrastruttura di rete  con i veicoli che la percorrono.

Al progetto partecipano 11 partner industriali, 5 piccole e medie imprese e 9 istituti di ricerca. Fbk, nei prossimi tre anni, guiderà a livello europeo un consorzio di 25 realtà industriali, accademiche e della ricerca che collaboreranno al progetto, finanziato con 18,5 milioni di euro di cui 14,9 dall'Unione europea.

Andrea Zaghi