Flash ultime 24 ore:
 
 
02 ottobre 2018 

Sempre più furgoni no-smog sulle strade italiane

Analisi di Uecoop che indica un balzo in avanti del 12% nel 2018

In Italia circolano sempre più furgoni no-mog. Il dato positivo è segnalato da Uecoop, l’unione europea delle cooperative che ha effettuato delle analisi sulla base del blocco dei mezzi più inquinanti deciso da alcune regioni del nord Italia.

Sarebbe dunque cresciuto del 12% il numero di veicoli commerciali anti inquinamento con motori ibridi, elettrici, a metano o a gpl che circolano in Italia. Questa indicazione deve però essere messa a confronto con il fatto che sono comunque ancora 1,5 milioni i furgoni in circolazione che non raggiungono nemmeno la classe Euro 3.

Uecoop segnala anche che la presenza di veicoli no-smog coinvolge anche le procedure di assegnazione degli appalti con i più recenti capitolati di gara che in Italia prevedono quasi sempre punteggi aggiuntivi per chi, come molte cooperative, usa mezzi di trasporto a basso impatto inquinante.

Sempre Uecoop fa comunque notare che quelladei veicoli commerciali no-smog è ancora una nicchia di mercato pari al 4,5% di nuovi mezzi circolanti entro la fine del 2018. In ogni caso, la categoria dei veicoli commerciali a motore ibrido ha fatto registrare il balzo maggiore delle immatricolazioni cresciute fra gennaio e luglio di quest’anno di oltre il 32% seguite dal +12% dei motori a metano o a gpl.

Andrea Zaghi