07 gennaio 2019 

Aviazione: l’aereo resta il mezzo di trasporto più sicuro

Con 15 incidenti mortali e 556 vittime l’anno appena trascorso si attesta come il peggiore degli ultimi 5 in termini di sicurezza. Ma aumentano i voli e i passeggeri

Nel 2018 si sono verificati 15 incidenti aerei mortali che hanno provocato 556 vittime. A renderlo noto è Aviation Safety Network, una società indipendente fondata nel ’96 nei Paesi Bassi, che si occupa di elaborare dati relativi alla sicurezza aerea.

 

Se il 2017 era stato l’anno dei record in termini di sicurezza, con 10 indicenti con sole 44 vittime, nel 2018 assistiamo ad un aumento consistente di entrambi i parametri, anche rispetto agli ultimi 5 anni in cui la media è di 14 incidenti e 480 morti.

 

Tuttavia si tratta di dati che vanno letti nel lungo periodo, perché a un aumento del numero di voli nel corso degli ultimi decenni, corrisponde una drastica diminuzione degli incidenti. Come sottolinea il CEO di ASN Harro Ranter: "Se il tasso di incidenti fosse rimasto lo stesso di dieci anni fa, lo scorso anno ci sarebbero stati 39 incidenti mortali. Al tasso di incidenti del 2000, ci sarebbero stati addirittura 64 incidenti mortali. Questo dimostra l'enorme progresso in termini di sicurezza negli ultimi due decenni ".

Ma anche il 2018 è stato un anno da record. Con un totale di circa 37,8 milioni è stato stabilito un nuovo primato di voli complessivi. Il 13 luglio scorso è stato raggiunto il record di voli giornalieri con oltre 205 mila voli in un solo giorno. Il precedente record era stato registrato solo 14 giorni prima, il 30 giugno 2018 con 202 mila voli nell’arco di 24 ore. Un altro primato riguarda i passeggeri, che nell’anno appena trascorso sono stati circa 4,3 miliardi.

Significativo è il dato relativo alla tipologia di incidenti. Dei 15 verificatisi quest’anno, 9 sono avvenuti per la perdita del controllo dell’aereo, quando il velivolo aveva già raggiunto la fase di crociera. Si tratta di un dato su cui riflettere se si pensa che negli ultimi 5 anni, 10 dei 25 incidenti più gravi, sono avvenuti proprio durante questa fase. La lente di ingrandimento degli esperti analizzerà di certo la questione, vista la massima attenzione sempre dimostrata tra gli addetti ai lavori sulla sicurezza.

I dati raccolti da ASN riguardano unicamente i voli commerciali, passeggeri o merci - escludendo quindi l’aviazione militare - e riguardano solo velivoli certificati per il trasporto di almeno 14 persone.

Daniele Garzia